Gian Maria Mazzei

Photographer

prev next
GIAN MARIA MAZZEI ha vissuto la sua formazione fra Milano, Rio de Janeiro, Buenos Aires, Parigi e Roma, trasformando nel tempo le sue passioni, la fotografia e il viaggio, in uno stile di vita. Ha realizzato una serie di reportages fotografici in paesi e zone del mondo, dai contesti sociali e culturali anche molto diversi fra loro, che sono diventati fulcro dominante dei suoi percorsi di conoscenza. Dall’Argentina alla Colombia, dalla Spagna al Giappone, dal Nord Africa (Tunisia e Marocco) ai diversi quartieri di Beirut. Ogni singolo itinerario diventa un’esperienza umana e visuale per Mazzei, come ad esempio il particolare e formativo “viaggio” intrapreso dal fotografo all’interno della Casa Circondariale “Regina Coeli” di Roma, dove è potuto entrare in esclusiva e realizzare reportages fotografici – Parole fuori (2017) e Libera uscita (2018) – dedicati ai detenuti partecipanti a laboratori di poesia urbana e poi pubblicati nei due volumi Break Point Poetry – Città Poetica (a cura di P. Chianese, erreciemme edizioni, 2017 e 2018). Alcune di queste foto sono state anche selezionate per il documentario Roma. Lo stato della parola, regia di A. Demartis (2017). Sue fotografie sono state inserite nel volume di poesie: G. Cassarà, Notti d’alba (Manfredi edizioni, 2019).